Vibratori per Punto G

Stimola il famoso punto G con We-Vibe. I nostri vibratori per punto G realizzati in silicone morbido e anallergico e dotati di opzione per stimolazione vaginale o rabbit ti faranno raggiungere dei climax che adesso neanche immagini.

5 elementi
Imposta la direzione crescente
Mostra come
  1. Connessione con app
    -35%
    We-Vibe Sync
  2. Connessione con app
    We-Vibe Chorus vibratore per coppie, viola, hi res
  3. -50%
    Holiday Collection
5 elementi
Imposta la direzione crescente
Mostra come

Tutto quello che c’è da sapere sui vibratori per il punto G

Il punto G, quel punto quasi mistico da trovare per scoprire un mondo di intense sensazioni di piacere… Ma esiste davvero? Dove si trova? Quali sono le tecniche per stimolarlo? Ecco una piccola anticipazione: esistono dei sex toy progettati appositamente. Ma prima di tutto, diamo uno sguardo a un po’ di teoria sul famoso punto G.

Il punto G è una zona della parete vaginale interna dove risiedono terminazioni nervose che, se stimolate, possono provocare l’orgasmo. A volte potrebbe essere complicato trovare questo punto, ma esistono diversi sex toy che possono aiutarti a raggiungere degli orgasmi intensi tramite la stimolazione di questo punto. Il punto G deve il suo nome al cognome del dottor Ernst Gräfenberg, il ginecologo che lo ha scoperto e, se vogliamo proprio essere precisi, non si tratta di un vero e proprio punto ma piuttosto di una zona.

Perché scegliere un vibratore per il punto G?

I sex toy possono rendere più interessante la masturbazione ma anche il rapporto sessuale se si sceglie il sex toy giusto. Tutti i corpi sono diversi e ogni persona viene eccitata da cose diverse, per questo alcuni vibratori vengono decantati come vere e proprie “macchine da orgasmo” mentre altri non sembrano impressionare i propri utilizzatori. Ma una cosa è certa: l’offerta dei sex toy è ampia e tutti possono trovare ciò che fa al caso loro.

Cosa permette a questi sex toy di distinguersi dagli altri?

Partiamo da questo presupposto: non tutti i vibratori sono uguali. Infatti, esistono svariate versioni adatte a soddisfare diversi tipi di corpo e preferenze estetiche. In linea di massima, i vibratori per stimolare il punto G sono più lunghi e arcuati in modo che la loro punta riesca a raggiungere la zona del punto G. Inoltre, la forma arcuata facilita la stimolazione visto che i vibratori dritti e il dildo non arrivano a toccare questa zona. Puoi trovare il tuo punto G anche con le tue stesse dita tastando la parete frontale della vagina fino a trovare un punto dalla consistenza ruvida o spugnosa. Dopo una fase di riscaldamento, alcune donne sono in grado di raggiungere intensi orgasmi vaginali e persino lo squirting, ovvero l’eiaculazione femminile. Ti sembra interessante? Allora prova un vibratore per il punto G per stimolare questa zona in maniera più intensa rispetto alle tue dita o al rapporto sessuale. Molte donne hanno affermato di trovare particolarmente eccitante la stimolazione dei vibratori rabbit che con le loro vibrazioni massaggiano contemporaneamente il clitoride e il punto G.

Come utilizzare un vibratore per il punto G?

I vibratori per il punto G sono progettati per stimolare con precisione le terminazioni nervose che si trovano all’interno della vagina. In genere, il vibratore per il punto G viene inserito in modo che la testa del sex toy tocchi il punto G e che quindi le sue vibrazioni siano concentrate su questa zona così sensibile.

Un’alternativa ai classici vibratori per il punto G sono i vibratori indossabili a forma di uovo, come Jive di We-Vibe che si inserisce nella vagina ed è dotato di una serie di modalità e intensità di vibrazione per stimolare il punto G.

Tuttavia, anche i sex toy per coppia prevedono la stimolazione del punto G, come ad esempio Sync di We-Vibe che può essere indossato durante il rapporto sessuale e che con le sue intense vibrazioni preme il pene contro la parete della vagina. Insomma, utilizzare un vibratore per il punto G è tutt’altro che complicato!

Che tipo di esperienza offrono i vibratori per punto G?

Anche se i vibratori per punto G classici hanno una forma allungata, oggi esistono sex toy di diverse forme e design.

Jive di We-Vibe è un vibratore a forma di uovo unico nel suo genere che stimola il punto G con le sue intense vibrazioni. I sex toy di coppia come Sync, Unite e Chorus hanno una forma a C che stimola le zone erogene di entrambi i partner. Wand di We-Vibe, invece, è un classico vibratore allungato che oltre alla stimolazione precisa del punto G può essere utilizzato anche per eseguire dei massaggi sensuali su tutto il corpo.

Quali sono i migliori vibratori per stimolare il punto G?

Questo dipende da cosa stai cercando. Se ti interessa un sex toy per la masturbazione, ti consigliamo di cominciare con un classico come Rave di We-Vibe, un modello facile da utilizzare per esplorare le tue pareti vaginali interne.

Se invece ti piace l’idea di provare la stimolazione del punto G durante i rapporti con il partner, prova Sync o Chorus in modo che anche il tuo partner approfitti del piacere offerto dalle intense vibrazioni del sex toy.

Sex toy telecomandati con la app

I vibratori per punto g che possono essere telecomandati con la app si connettono allo smartphone per offrirti un’esperienza di piacere senza limiti. La app sviluppata da We-Vibe si chiama We-Connect e funziona con tantissimi sex toy di We-Vibe, tra cui Chorus, Wand o Nova 2.

La app permette di controllare l’intensità e la modalità di vibrazione. Ma non solo! Puoi anche creare i tuoi modelli personalizzati di vibrazione, utilizzare la funzione di videochiamata (per non perdere di vista il tuo partner) o far vibrare il tuo sex toy a ritmo della tua musica preferita.

Ma soprattutto, un grande vantaggio è che questa app ti permette di condividere la tua intimità anche con un partner che si trova a distanza, che sia nella stessa città o in un altro continente!